Lucciole per LUCERNE

| 0 commenti

Recentemente una delle maestre del Nanetto mi ha fatto notare che forse “stimolo troppo” il mio puffo. Mi ha dato molto da pensare, perché lei è una bravissima maestra e so che parla solo per il bene di mio figlio, che in tre anni è diventato un po’ anche il suo, ma alla fine mi sono detta non d’accordo… sono assolutamente contraria ai bimbi FAD ovvero “futuri Amministratori Delegati”, quelli che devono fare corso di inglese, violino, pallanuoto, ceramica e chi più ne ha più ne metta, per avere un futuro dorato nell’upper-class. Voglio solo un bambino che sappia apprezzare il bello, e la cultura, quella che forse “non farà mangiare” lo stomaco, ma nutre di certo l’anima. Ed allora se posso, ai cartoni animati preferisco il teatro, ai gonfiabili un sito archeologico, ad un libro di Geronimo Stilton le avventure di Ulisse. Non fraintendetemi, facciamo entrambe le cose, ma al Nanetto piacciono allo stesso modo, proprio perché è stato abituato a farle, e ad amarle. Del resto spiegatemi perché le avventure di un eroe di guerra che sfida il mare, mostri mangiauomini, giganti da un occhio solo, sirene ammaliatrici, dovrebbe essere più noioso di un topo che porta il nome di un formaggio inglese e fa il capo redattore dell’Eco del Roditore…

Proprio in quest’ottica questa domenica, abbiamo sostituito le pizze e le torte di pongo con una bella lucerna romana di vera creta. Dove? In un posto meraviglioso: il Museo Archeologia per Roma. DSCN1007Un museo didattico pensato per avvicinare i bambini alla storia antica, e i cittadini di una periferia lontana dal centro ad uno spazio espositivo fruibile e ben gestito. In due ore di attività i bimbi hanno imparato come si poteva accendere la luce in casa prima che arrivassero l’Enel e l’Ikea. Hanno giocato con la creta, modellato con una matrice una bella lucerna romana (anzi ben due!). DSCN1011Hanno imparato come vivevano e morivano i loro antichi progenitori. Hanno avuto tempo di impastare, disegnare e anche correre, di giocare ed imparare, perché le due cose non sono in contraddizione. DSCN1016Allora maestre, che talora dite alle mamme di non portare precocemente i bimbi a Teatro o nei Musei (ne conosco diverse…), non prendete lucciole per LUCERNE, il problema non è stimolare troppo i bimbi, ma stimolarli BENE.
Se volete il Museo APR vi aspetta domenica 10 e domenica 17 per altri due fantastici laboratori, troverete qui tutte le informazioni.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.