Il quadro più bello del mondo

| 1 commento

Ricordo come un trauma il mio primo impatto con Mirò. Ero piccola e fui portata dai miei genitori ad una mostra a lui dedicata. Loro guardavano e io gironzolavo tra le sale con mia cugina, interrogandomi sul perché quegli “scarabocchi” che avrei potuto fare anche io si trovassero in un Museo.20150622_193640 Insomma, non fu un successo. Il mio rapporto con quel tipo di arte oggi è molto diverso, certamente perché ne comprendo il valore e il messaggio, aspetti che allora ignoravo. Mi ha aiutato a riconciliarmi con Mirò anche un libro, nel quale mi sono casualmente imbattuta in biblioteca. Il quadro più bello del mondo,… poetico racconto del rapporto tra Mirò e i “suoi” colori, colori ribelli e dispettosi, che un giorno fuggono dal suo studio per donare le loro tinte all’intera Spagna. 20150622_193628Poetico inseguimento del pittore che cerca di acciuffarli e “catturarli” nelle sue tele. Sono certa che avrei visto quelle opere con occhio diverso, se avessi conosciuto l’avvincente storia di Mirò e dei suoi colori…

20150622_193659

« Un innocente col sorriso sulle labbra che passeggia nel giardino dei suoi sogni »
(Jacques Prévert)

Il quadro più bello del mondo, di M. Obiolos e R. Olmos, Kalandraka.20150622_193609

Un commento

  1. Grazie del suggerimento.

    Ciao
    Flavia

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.