Noia 2.0

| 1 commento

Ormai lo sapete, noi siamo sempre (orgogliosamente) in ritardo su tutto, quindi i regali li facciamo dopo le feste di Natale! Due regali utili, speriamo, per me lo sono stati. Nella mia famiglia si mischiano tradizioni romane e bergamasche, così i miei nanetti hanno iniziato a scartare montagne di regali il 13 dicembre (anzi, S. Lucia è arrivata con alcuni giorni di anticipo per esigenze logistiche) e hanno finito il 6 gennaio con Befana, re magi e quant’altro.

Tra una carta scartata e l’altra, con il freddo pungente che spesso non invogliava a mettere il naso fuori di casa, nonostante le tante novità, ecco il fatidico sbuffo, seguito dal caratteristico “Ma io mi annoio!”. Il primo istinto sarebbe stato quello di ricacciare tutti i giochi nel sacco della santa asinello-munita, del simpatico vecchietto sovrappeso e della vecchina con il naso simile al mio e rimandarlo su per il camino-cappa della cucina nella speranza che tali doni giungessero a bimbi più riconoscenti e meno narcotizzati dal consumismo. Poi, presa ancora del benevolo buonismo natalizio che ci fa tutti più inclini alla pazienza almeno per un mesetto, mi sono messa al computer e ho creato un upgrade del nostro Barattolo dei rimedi anti-noia e, ispirata dal divertentissimo Distruggi questo diario di Keri Smith che ci ha fatto divertire durante le nostre peregrinazioni natalizie, ho realizzato un piccolo quaderno con Esercizi di creatività. Ora sul tavolo della cameretta dei miei bimbi ci sono un sacco di fogli stampati, pasticciati e ritagliati,… macchinine e pupazzi invece fanno catasta in un angolo…

chissà che il benefico effetto non finisca prima… ohm, ohm… ma potete sempre provare! Allora stampate i pdf, pasticciateli, aggiornateli, divertitevi!

esercizi-di-creativita

barattolo-rimedi-anti-noia

 

Un commento

  1. Bellissime idee entrambe… salvati i file, appena ho un attimo li stampo: son certa che verranno utili! Grazie!

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.