2 ottobre, festa dei NONNI

| 0 commenti

Ultimamente siamo latitanti, ma non volevamo perdere l’occasione di fare gli auguri a tutti i nonni… lo facciamo con le parole di un anno fa…

Servirebbero tante parole, ma forse ne basta una: Grazie.

Grazie a tutti i nonni, che immaginavano una vecchiaia di viaggi intorno al mondo e si ritrovano a fare giri al parco con culle e carrozzine…

Grazie ai nonni che vegliano sui nostri bimbi, da vicino o da lontano…20150603_143332

La super-nonna

– “Sai la mia nonna è in cielo” ha detto oggi Ale al suo amico Edo
– “Ah, mi dispiace” ha risposto lui tutto triste.
– “E perché?”, chiede Ale stupito, “la mia nonna è in cielo perché sa volare!”
– “Davvero?”, chiede Edo ancora più stupito di lui.
– “Eh sì, la mia nonna è in cielo e ha un grande mantello, quando ho bisogno di lei subito vola da me e mi protegge, come un vero supereroe!”
– “Wow”, dice Edo, “Ma perché non l’ho mai vista?”
– “Come perché? Come tutti i supereroi può diventare invisibile! Immagina cosa succederebbe se tutti vedessero volare nel cielo la mia super-nonna con il suo mantello!”
– “Hai ragione”, conviene Edo, “e che altro sa fare la tua super-nonna?”
– “Oh, un sacco di cose… Quando dormo caccia via a calcioni i mostri dai miei incubi, una volta ne ha sgridato uno così tanto che quello si è messo a piangere e ha detto che non andrà più a disturbare il sonno di nessun bambino! Quando non voglio mangiare qualcosa che proprio non mi piace…”
– “Tipo i broccoli?” lo interrompe Edo
– “Bravo, proprio come i broccoli, lei gli dà un buon sapore di patatine fritte e io SLURP, mangio tutto e faccio un figurone con la mamma!”
– “E poi?”
– “Poi un sacco di altre cose… Quando ho paura di qualcosa sento che lei mi tiene la mano e mi trasmette un po’ del suo super-coraggio. Quando sono triste mi dà un fanta-bacio e subito torno felice”
– “Wow, è proprio forte la tua super-nonna!”
– “Già, è proprio forte” dice Ale guardando il cielo…

Oggi le parole vengono meno, vi dono queste:

I NONNI

I nonni è assai noto per i bimbi son cari
Portan loro la luce come altissimi fari.
Hanno una vita intera da raccontare
e i bimbi stupiti stanno ad ascoltare.
Hanno vissuto, si sa, tanti anni
Per questo sono spesso pieni di malanni.
A volte forse sono brontoloni,
ma con i nipotini sono sempre buoni.
Talora un po’ sordi e con la dentiera,
con il bastone e la testa leggera
perché qualche volta la memoria gli può far difetto
ma mai e poi mai viene meno l’affetto.
Possono esser curvi e spesso un po’ lenti
Ma tornano bambini dentro le menti.
Per i bimbi i nonni sono giganti gentili
Che hanno nei capelli argentei fili.
Dei loro eroi sono sempre orgogliosi
Perché sono come alte querce dai rami nodosi,
gli danno rifugio e protezione
preziosi consigli e, un giorno, la più grande lezione
a dirsi “ciao” anche se a fatica
per imparare che così è la vita
quando andranno via senza fare rumore
per sempre vivranno in fondo al loro cuore.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.