E questo è il nostro!

| 0 commenti

Visto Fra? Mi hai fatto venire voglia di fare il calendario dell’Avvento, proprio a me che non l’ho mai, e dico mai, fatto. Ho pensato e ripensato, non volevo comprarne uno già fatto, non volevo invogliare i miei figli alla lettura dandogli però un esempio di consumismo sfrenato (tu mi capisci vero?), mi sarebbe piaciuto quello con una storia al giorno, ma essendomi messa al lavoro il 1 Dicembre pomeriggio avrei finito per Capodanno… Allora ecco, ho scelto come tema la gentilezza, ispirata da un post che mi avevi girato lo scorso anno. Abbiamo così realizzato con la tecnica del collage (sto seguendo un corso di arte del Centre Pompidou e sono entrata nel tunnel dei collage!) venticinque casette e dietro ad ognuna abbiamo scritto venticinque gesti di gentilezza verso la famiglia, gli amici, le maestre o dei perfetti sconosciuti, per ricordarci che in fondo il Natale dovrebbe essere questo, piuttosto che l’accumulo compulsivo di regali.

Il tutto è davvero semplice da realizzare. Se volete provare prendete un foglio bianco e pitturatene una parte in blu, sarà il cielo. Il resto sarà un bellissimo paesaggio innevato. Ritagliate quadrati e triangoli di varie grandezze e di differenti colori, queste saranno le vostre casette (noi abbiamo fatto anche un abete, sarà per il giorno di Natale, quando scoprirò qual è la gentilezza che mi hanno chiesto i miei bambini). Assemblate tutte le casette, ritagliate tre strisce di cartoncino bianco e incollatele avendo cura di lasciare la parte superiore senza colla, in modo da trasformarle in piccole tasche in cui alloggiare poi le casette colorate. Se volete potrete aggiungere stelline colorate o porporina per rendere il tutto più sbrilluccicante. Ecco qui, finito.

Ora abbiamo almeno venticinque giorni per sforzarci di essere gentili con tutti, chissà che poi non diventi un’abitudine! 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.