Terra in vista!

| 0 commenti

Questo post è dedicato a chi è felice sulla sua isola!

 

Come sapete amo leggere, amo i libri, amo i libri per bambini. Purtroppo non sono ancora riuscita a trasmettere questa passione per la lettura ai miei figli, per i quali questa attività è ancora relegata nei “Doveri” ed è il mero scotto da pagare per poter scendere al parchetto o giocare con i videogiochi.

copertina

Le ho provate tutte e abbiamo testato tutti i generi; l’unico che mi manca è il libro-game. Chi ha la mia età probabilmente ricorda quando negli anni ’80 spopolavano questi libricini. Io personalmente non li ho mai avuti ma mi hanno sempre incuriosito e trovo intrigante l’idea di poter partecipare attivamente alla realizzazione di una storia. Ne ho cercati in giro, da proporre ai miei figli (8 e 10 anni) ma non ho trovato nulla di soddisfacente finché mi sono imbattuta in “Terra in vista!”, edito da Sinnos.

In realtà è anche più di un libro-game come lo conosciamo noi: non si tratta solo di proseguire la lettura scegliendo tra due strade alternative; qui si deve “agire” con forbici, colla, matita e colori per costruire la nostra isola ideale: scegliere gli abitanti e gli animali che la popoleranno, i turisti che la visiteranno, le case che vi saranno costruite ma anche indire feste a piacimento, progettare uno zoo, inventare cartelli stradali o specialità gastronomiche.

Le missioni sono 25, terminate le quali il lettore sarà il re, con tanto di corona,  di  un’isola creata a sua immagine e somiglianza.

Noi lo abbiamo trovato molto divertente; non vi fate ingannare dalla grafica (peraltro meravigliosa!): a prima vista potrebbe sembrare un libro per piccolini ma non lo consiglierei sotto i 7-8 anni.

E voi, conoscete qualche libro-game per bambini? Accetto suggerimenti!

Terra in vista!, di Pieter Gaudesaboos e Brunhilde BormsSinnos, 2018

  

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.