Il calendario della FANTASTICA

| 0 commenti

Anche quest’anno la Piccola Peste ha voluto fare il calendario dell’avvento. Detto, fatto. Abbiamo comprato un rotolo di carta da pacchi e uno di nastro, 25 mollette, sbrilluccichini, stelline e alberelli da incollare e un bastoncino. Abbiamo pitturato un rettangolo di cartone di un vecchio scatolone con il rosso e il verde. Mentre la pittura asciugava abbiamo spennellato di colla vinilica le mollette e le abbiamo ricoperte di sbrilluccichini. Ripreso il cartone ci abbiamo incollato le stelle e gli alberelli e, una volta asciutte, le mollette (queste con la colla a caldo). Con il nastro abbiamo attaccato la bacchetta al cartone, su cui abbiamo attaccato le mollette che non hanno trovato posto in alto. Abbiamo poi ritagliato a striscioline la carta da pacchi e abbiamo realizzato le 25 bustine sulle quali abbiamo scritto i numeri dei singoli giorni. In ogni sacchetto abbiamo messo un cioccolatino e un foglietto. Ogni foglietto appartiene a una serie di cinque, su ognuno è raccontato un pezzettino di una storiella ispirata nella struttura ai limerick. L’idea ovviamente mi è venuta leggendo La grammatica della fantasia di Gianni Rodari, e visto che mi sono innamorata della Fantastica e della sua arte di inventare le storie, i cinque racconti sono stati mischiati, per creare storielle ancora più buffe e divertenti. Ogni giorno la Piccola Peste prenderà il suo foglietto, ricopierà il frammento di storia su un quadernino e lo illustrerà con un disegno. Il giorno di Natale avrà così un piccolo libro illustrato da lei, con cinque storielle natalizie assolutamente “fantastiche”!

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.