Anche se il timore avrà più argomenti, scegli la speranza e metti fine alla tua angoscia (Seneca)


9 febbraio 2017
di Fra
4 commenti

I miei figli – parte II

Più di un anno fa scrivevo questa descrizione dei miei figli. Oggi loro hanno 6 e 8 anni e ancora mi stupisco di quanto due fratelli, nati dagli stessi genitori e cresciuti nella stessa famiglia, possano essere così diametralmente opposti! Voglio seguitare l’elenco delle loro differenze, ben sapendo che a voi poco importa, ma mi piace pensare che tra qualche anno possano leggerlo anche loro e riconoscersi nelle mie descrizioni. Chi li conosce di persona probabilmente riconoscerà chi è l’uno e chi l’altro e, volendo, potrà confermare o smentire quanto segue: Continua a leggere →

7 febbraio 2017
di Fla
1 commento

Libro 2.0

“Mamma che fai, scrivi sul blog?”, “Mamma che scrivono su WA?”, “Fai una foto per metterla sul sito?”. L’ho detto più volte, in quanto umanista io ho una genetica incapacità a rapportarmi con la tecnologia, odio l’uso malsano che si fa dei social e sto all’informatica come il Commodore 64 sta all’iphone6, 7 o quanto cavolo sono arrivati. Vi farà strano che io lo scriva su un blog, il mio blog, e che poi lo posti sulla mia pagina FB… Continua a leggere →

3 febbraio 2017
di Fla
1 commento

Alla ricerca del pezzo perduto

Al solito è stata Fra a recensire un vero capolavoro della letteratura per l’infanzia: L’Albero di Shel Silverstein. Quando finalmente è stato ristampato l’ho subito acquistato, perché ho ritenuto fosse tra quei libri che meritano di essere letti e riletti, ai miei figli, ai bimbi che partecipano a LeggiAmo, a tutti. Un capolavoro. Il problema è che alla fine mi commuovo, sempre. Devo davvero farmi forza per non scoppiare in lacrime davanti al tronco reciso e alla generosità dell’albero. Credo che mi tocchi nel profondo perché, al di là della bellissima morale ambientalista, vedo anche un’altra storia in controluce. L’albero mi fa pensare all’amore dei genitori per i figli, un amore completo, totale, incondizionato, un amore che non vuole nulla al di là della felicità dell’amato, un amore che tutto sopporta e tutto accetta, senza recriminazioni, che si appaga solo della gioia altrui. Questo fa del libro un capolavoro. Sa comunicare al cuore. Ieri in biblioteca ho scovato un altro libro di Silverstein, Alla ricerca del pezzo perduto, e non ho resistito. Continua a leggere →

25 gennaio 2017
di Fra
0 commenti

Una vista mozzafiato!

Dopo almeno due anni in cui cercavo di organizzare una visita a Villa Medici, domenica finalmente sono riuscita a portarci figli e marito. E devo dire che ne è valsa proprio la pena! Tra l’altro, date le brutte previsioni meteo (che però non ci hanno scoraggiato) eravamo gli unici visitatori con bimbi, per cui grazie ad una bravissima e gentilissima guida ci siamo goduti appieno la visita, condotti anche in luoghi in genere non visitabili. Continua a leggere →

13 gennaio 2017
di Fra
0 commenti

Il bàrbaro

Questo è uno di quei libri che, arrivata all’ultima pagina, mi strappano una sonora risata ma che poi mi lasciano con l’amaro in bocca; perché la sorpresa, lo stupore e la soddisfazione della prima lettura non potranno certo ripetersi ad una seconda lettura; è uno di quei libri a sorpresa tipo Buon viaggio piccolino. Continua a leggere →

6 gennaio 2017
di Fla
1 commento

Il MIO grande giorno di niente

Ho scoperto che io i libri li leggo un po’ a modo mio, deve essere per forza così, evidentemente la mia testa immagina metatesti che non ci sono…

Recentemente ho letto con curiosità il libro di Beatrice Alemagna. Devo dire che alcuni suoi albi considerati dei classici non mi entusiasmano, credo che sia un fatto di gusti, chi ha uno stile tanto particolare e personale suscita inevitabilmente reazioni più nette con le sue opere. Riconoscendole comunque un indubbio talento e avendo visto montare l’attesa per tale albo, appena l’ho scorto in libreria mi sono immersa nella lettura.

Pochi giorni dopo ero a un incontro in una biblioteca, in cui un piccolo spazio era dedicato alla vendita delle ultime novità in uscita. La mia amica libraia era occupata, così mi sono offerta di sostituirla presso il piccolo stand. 20161125_103800Mi si è avvicinata una maestra e mi ha chiesto di consigliarle un libro sul lutto: una sua alunna aveva da poco perso il papà e lei cercava una storia che alludesse al suo momento di difficoltà con delicatezza. Io entusiasta le ho subito porto il libro della Alemagna. Continua a leggere →

8 dicembre 2016
di Fla
0 commenti

Ci sono libri stupidi e… STUPIDI LIBRI!

Questa estate mio figlio (che lo dico subito HA fatto i compiti, ha vissuto, non ha montato una scrivania ma un bel modulo BESTA con il papà) si è visto assegnare un libro da leggere… l’idea era che venissero acquistati una serie di testi di una medesima collana affinché i bimbi li leggessero e poi potessero scambiarseli nel corso dell’anno seguente (cosa che a oggi non è avvenuta). Ero molto curiosa, perché avendo finora imparato ad amare gli albi illustrati mi chiedevo cosa avesse in serbo per me (ehm, per LUI!) l’editoria per bambini riservata alle opere senza o con poche figure, campo che ignoro totalmente. Prima brancolavo nel buio, ora nelle fitte tenebre.

20161025_125505

Continua a leggere →

Tutto il materiale su questo sito è di proprietà delle autrici.

Inizio pagina